Giornata mondiale contro l'Aids: il Comune di Formia sostiene la campagna di sensibilizzazione illuminando di rosso le Torri di Mola e Castellone


1 Dicembre 2020


Oggi ricorre la giornata mondiale contro l’Aids istituita nel 1988. Il Comune di Formia aderisce alla campagna di sensibilizzazione “Per chi vede oltre” illuminando di rosso le facciate delle Torri di Mola e Castellone. Nei primi mesi del 2021 sarà operativo nel Lazio il primo check point per la diagnosi precoce dell’Hiv: un presidio gestito da diverse associazioni Lgbtq+ e realtà impegnate nel contrasto all’Hiv, fondamentale per la prevenzione.

Secondo i dati del Ministero della salute, dal 2017, è addirittura aumentata la quota di persone a cui viene diagnosticata tardivamente l’infezione: nel 2019 due terzi degli uomini e più della metà delle donne con nuova diagnosi di HIV sono stati intercettati tardivamente. “E’ importante non abbassare la guardia – commenta l’assessore alle Politiche Sociali Maria De Tata - divulgando il messaggio che la prevenzione resta l’unica arma veramente efficace perché non esistono cure che guariscono dall’Aids”.

“Ad oggi calcoliamo 18mila persone che vivono in Italia con l’infezione da Hiv ma che non sanno di averla", spiega Massimo Andreoni, direttore scientifico della Società italiana di malattie infettive e tropicali (Simit).

“Il virus HIV rimane silente anche per alcuni anni e se non precocemente trattato progredisce in Aids. Per questo fare il test è una priorità”, conclude l’assessore De Tata.

Area tematica: