menù principale per la navigazione

  1. menù argomenti correlati
  2. contenuto della pagina
  3. servizi
Comune di Formia
 
Siete qui: Homepage / Notizie / Dettaglio news

Dal 23 al 28 ottobre la mostra "Vietato non sfogliare" alla biblioteca "La Casa dei libri". Perché leggere è un diritto di tutti...



Il manifesto della mostra "Vietato non sfogliare"17/10/17 - Libri e documenti multimediali accessibili a bambini con necessitÓ speciali e volumi per l'infanzia dedicati al tema della disabilitÓ. Un'esposizione di oltre 90 testi recentissimi accompagnata da interessanti laboratori tenuti dagli esperti dell'associazione "Area Onlus" di Torino che aiuteranno bambine e bambini a conoscere il tema della diversitÓ e ad affrontarlo nel modo pi¨ naturale ed efficace.


E' "Vietato non sfogliare", la mostra multimediale in programma dal 23 al 28 ottobre presso la biblioteca comunale per bambini "La Casa dei libri" sita in via Cassio 9B. L'evento fa parte del progetto "Un libro per tutti" promosso dal Comune di Formia e finanziato dalla Regione Lazio nell'ambito del bando "Io leggo" (legge regionale 21 ottobre 2008, n. 16).
Lungo il percorso espositivo che mira a favorire accessibilitÓ e interazione sarÓ possibile scoprire audiolibri e libri tattili tradotti in braille, italiano e lingua dei segni, realizzati in simboli, privi di parole, leggibili da tutti, anche e soprattutto da chi ha bisogni speciali. La compresenza nello stesso testo di pi¨ codici (linguistici, iconici, narrativi, sensoriali) consente di avvicinare alla lettura bambini ipovedenti o affetti da autismo, dislessia ed altri disturbi specifici di apprendimento. La rappresentazione per nulla stereotipata che emerge della disabilitÓ aiuterÓ bambini, genitori e insegnanti ad affrontare l'argomento con la consapevolezza e le conoscenze necessarie a definire un approccio efficace sotto il profilo umano, didattico e formativo. La mostra espone anche albi illustrati, romanzi e racconti che fanno del tema un'occasione di narrazione, uno spunto di riflessione sulle possibilitÓ - non solo i limiti - connessi alla condizione di disabilitÓ.
A proporre la mostra Ŕ "Area Onlus", associazione torinese che dal 1982 si prende cura di bambini, adolescenti e giovani adulti cui Ŕ stata diagnosticata una disabilitÓ complessa derivante da sindromi genetiche, neurologiche o da esiti di sofferenze perinatali.
Il programma prevede anche un ciclo di laboratori destinati agli alunni delle scuole dell'infanzia e primarie, realizzato sempre dagli esperti dell'associazione "Area Onlus". Concepiti come un'occasione di incontro e confronto, i laboratori mirano a migliorare nei bambini la conoscenza dei reciproci bisogni, condizione essenziale per superare ogni barriera favorendo una reale ed efficace integrazione.
Per consentire alle alunne e gli alunni delle scuole lontane dalla biblioteca di visitare la mostra e di prendere parte ai laboratori, l'Amministrazione ha predisposto un servizio di bus navetta gratuito. Le classi aderenti degli istituti scolastici vicini alla sede di via Cassio raggiungeranno invece "La Casa dei libri" a piedi, accompagnati in sicurezza dai Vigili Urbani.

 

torna al menù