menù principale per la navigazione

  1. menù argomenti correlati
  2. contenuto della pagina
  3. servizi
Comune di Formia
 
Siete qui: Homepage / Dettaglio news

Formia emergenza freddo, apertura del centro accoglienza per i senza fissa dimora al molo Vespucci.



17/01/18 - ╚ prevista per questa sera l'apertura del centro di accoglienza temporaneo della Croce Rossa Italiana per far fronte all'emergenza freddo e dare riparo ai senza fissa dimora del territorio. Il centro, come negli anni precedenti, Ŕ allestito presso il Molo Vespucci del Comune di Formia ed avrÓ durata trimestrale, da oggi 17 gennaio fino al 31 marzo, con apertura dalle 18:30 alle 8 del mattino.

La struttura Ŕ in grado di ospitare fino a 30 persone, e ogni container - provvisto di 5 brande ciascuno - Ŕ adeguatamente riscaldato e dotato di stufe elettriche.
Non solo un dormitorio, ma anche un'area destinata alla refezione, garantiscono ogni giorno un letto e un pasto caldo a coloro che versano in gravi condizioni di disagio economico.

Le operazioni di identificazione delle persone senza fissa dimora da inserire nel centro di accoglienza - ci informa il sig. Antonello Fronzuto addetto stampa della CRI - sono iniziate giÓ due mesi fa, da parte dei volontari dell'UnitÓ Sociale di Strada - una sezione del SASFID Servizio Assistenza ai Senza Fissa Dimora - costituitasi a novembre dell'anno appena trascorso.

I cinque volontari dell'UnitÓ Sociale di Strada hanno provveduto autonomamente all'acquisto di un camper con il quale raggiungono le stazioni ferroviarie di Formia e Minturno e i porti marittimi per la distribuzione di beni di prima necessitÓ - pasti caldi, vestiario invernale e coperte - ai clochard e a coloro che si ritrovano temporaneamente senza dimora.

"Ci teniamo a far diventare il centro anche un luogo di socializzazione e non un mero centro di accoglienza" - dichiara Emilio Donaggio presidente del Comitato della Croce Rossa Italiana Sud Pontino - "Nella nostra squadra c'Ŕ anche del personale
specializzato, disponiamo infatti di una psicologa che segue i casi pi¨ difficili".

"Gli utenti del nucleo SASFID instaureranno con i loro ospiti un vero e proprio dialogo e creeranno situazioni per la loro integrazione sociale" - prosegue Emilio Donaggio - "Sono molti gli extracomunitari ed italiani stessi che si ritrovano esclusi ed emarginati dalla societÓ, a seguito di perdita di lavoro o di impossibilitÓ all'integrazione lavorativa, e sarÓ pertanto una delle nostre premure cercare di ovviare a questa difficile condizione".

Conclude il presidente Donaggio: "Ci teniamo a sottolineare e a ringraziare il Comune di Formia - che riveste tra l'altro il ruolo di ente capofila del distretto socio sanitario della Provincia di Latina - per l'impegno profuso dal Commissario Straordinario Maurizio Valiante e dai subcommissari il dott. Marcello Zottola e il dott. Antonio Luigi Quarto per l'avvio e il finanziamento stesso dell'attivitÓ".

á

á

 

torna al menù